Saga di Oddr l'Arciere

Saga di Oddr l'Arciere

Saga di Oddr l'Arciere

Traduzione di: Fulvio Ferrari
Introduzione di: Fulvio Ferrari
Prima edizione: 01 giugno 1994

Pagine: 160
Prezzo di copertina: € 14,00

È con una profezia che si apre la storia di Oddr, «il ragazzo più forte e più bello tra tutti quelli che vivevano in Norvegia, e anche più lontano», fatto per eccellere in tutto, dall'arte alla guerra a quella del comporre versi, dall'esercizio fisico alla conoscenza della storia e delle lingue straniere. Ma Oddr non crede al fato: come si è sempre rifiutato di onorare gli dei parendogli «da miserabili inchinarsi davanti a un pezzo di legno o una pietra», così non vuole saperne di quelle «scempiaggini sul suo futuro». Se è per colpa del cavallo Faxi che dovrebbe morire, meglio eliminarlo subito, e se è lì, dov'è finora vissuto, che dovrebbe essere ucciso, gli basterà partire per sottrarsi al suo destino. Singolare personaggio del mondo nordico, in cui la norma è piuttosto l'adeguamento della volontà individuale a quella del fato e l'affrontare consapevoli e impassibili i suoi dettami è la cifra dell'eroismo. E affascinante proprio per la sua singolarità. Fiero guerriero pronto a sfidare qualsiasi nemico umano o sovrumano che gli permetta di dar prova del suo valore secondo il codice d'onore vichingo, ma anche capace di rinunciare al suo orgoglioso scetticismo per abbracciare la fede cristiana, quando la incontra sul suo cammino. Le sue imprese lo portano a vagare dall'estremo nord della terra dei Lapponi fino in Palestina e ancora all'est, in Ungheria, per finire presso gli Unni, diventandone re. Protetto da una veste magica, aiutato da frecce incantate, Oddr resta però totalmente umano, non solo perché conosce i limiti della sconfitta, ma soprattutto per la sua vulnerabilità al dolore, per la stanchezza e il vuoto che prova con l'avanzare degli anni e la sensazione di deserto che gli lascia la sua troppo lunga vita man mano che vede morire gli amici intorno a sé. E umanissimo è il suo desiderio finale di fermarsi a rivedere i luoghi dell'infanzia, dove lo aspetta la fatale morte annunciata.

Generi: Saga antica
Temi: Spiritualità e Religione
Paese: Islanda

Titolo originale: Örvar Odds Saga
Collana: Gli Iperborei
Numero di collana: 43
ISBN: 9788870910438
Contenuti extra
Scarica l'incipit in pdf
Titoli tradotti da Fulvio Ferrari

Scheda traduttore

Il castello di ghiaccio
Tarjei Vesaas
Il castello di ghiaccio
Tra i grandi classici del ’900 scandinavo, un romanzo sulle inquietudini più ineffabili dell’adolescenza in cui si riflettono i giochi di luce e tenebre dell’inverno nordico.
Febbraio 2022
Il paradiso ritrovato
Halldór Laxness
Il paradiso ritrovato
Lo humor e la poesia di Laxness raccontano la ricerca umana della felicità attraverso l’epopea picaresca di un contadino islandese che approda tra i mormoni dello Utah.
Gennaio 2022
La fonte della vita
Bergsveinn Birgisson
La fonte della vita
Il sorprendente viaggio di un giovane illuminista danese nella selvaggia Islanda del Settecento, dove ci sono più cose tra il cielo e la terra di quante ne sogni la sua filosofia.
Aprile 2021
Leggende groenlandesi
Leggende groenlandesi
Un’isola enorme, la più grande del globo, con i suoi insediamenti sparsi e piccolissimi, unica dimensione sociale possibile per un’umanità che deve fare i conti con i ghiacc…
Novembre 2020
Saga di Gunnar
Saga di Gunnar
In un villaggio sperduto, circondato dai grandi vulcani e dagli infiniti ghiacciai del Sud dell’Islanda, vive Gunnar, giovane ribelle e indolente senza apparenti qualità, tanto da merita…
Maggio 2020
Fiabe norvegesi
Fiabe norvegesi
Un nuovo volume nella serie delle Fiabe Nordiche di Iperborea dedicato alla tradizione popolare norvegese. Spazi deserti, montagne sopra e sotto il suolo terrestre, foreste di betulle e boschi di ra…
Ottobre 2019
La lettera di Gertrud
Björn Larsson
La lettera di Gertrud
È spargendo al vento le ceneri della madre che Martin Brenner, genetista all’apice di una brillante carriera, marito e padre felice, comincia a interrogarsi sul suo rapporto con lei: per…
Febbraio 2019
Uomini e troll
Selma Lagerlöf
Uomini e troll
I reami della fantasia e le pieghe più sottili dell’animo umano: è tra questi due orizzonti che si muove l’affascinante universo narrativo di Selma Lagerlöf. Che raccon…
Novembre 2018
Fiabe faroesi
Fiabe faroesi
Dalle isole verdi del nord Atlantico, sospese tra paesaggi primigeni e tradizioni immemori, un’antologia che raccoglie le più antiche fiabe tramandate a queste latitudini e pubblicate pe…
Novembre 2018
Cucinare un orso
Mikael Niemi
Cucinare un orso
Corre l’anno 1852 e nel profondo nord della Svezia tuona la parola di Læstadius, carismatico pastore di origini sami che ha fondato un rivoluzionario movimento spirituale in lotta con le …
Novembre 2018
Fiabe svedesi
Fiabe svedesi
L’eterna lotta tra il bene e il male a suon di astuzie e di magie, le avventure di eroi contadini che affrontano giganti e draghi, di una bellissima principessa tramutata in topolina, di un pri…
Ottobre 2017
Jerusalem
Selma Lagerlöf
Jerusalem
Alla fine dell’800, l’intera popolazione del villaggio svedese di Nås si trasferisce a Gerusalemme per unirsi a una colonia fondata da una delle innumerevoli sette americane, ispira…
Ottobre 2017

Vuoi restare aggiornato sui progetti di Iperborea?