Gerbrand Bakker

Quelli che restano

Quelli che restano

Gerbrand Bakker

Quelli che restano

Traduzione di: Elisabetta Svaluto Moreolo
Prima edizione: 01 settembre 2024

Pagine: 300
Prezzo di copertina: € 18,50

Il quarto romanzo del pluripremiato scrittore olandese, la storia di un’assenza e i modi per compensarla.

Simon vive ad Amsterdam sopra al negozio in cui lavora, che ha ereditato dal padre e dal nonno. Divide la sua vita tra il lavoro di barbiere, la piscina, dove nuota in solitudine, e qualche breve avventura con gli uomini che incontra. Un’esistenza indolente che nasconde un grande vuoto: quello del padre, che non ha mai conosciuto, perché è morto dopo il concepimento in un incidente aereo a Tenerife, nel 1977, quando due boeing si scontrarono all’aeroporto di Los Rodeos, uccidendo quasi seicento persone. La madre di Simon non ne parla mai, però: presa dalla sua attività di terapista per ragazzi con problemi mentali, accetta che il figlio la aiuti, ma non è disposta a dirgli nulla sul padre e le loro conversazioni diventano sempre più tese. E non basta a Simon l’infatuazione per il bellissimo Igor, uno dei ragazzi problematici che sua madre aiuta, per placare la sete di informazioni sul disastro aereo e risolvere l’enigma di una figura assente. Anche perché ad affiancarlo nelle ricerche c’è un nuovo amico, uno scrittore, tanto somigliante allo stesso Bakker, anche lui ossessionato dal disastro aereo, deciso a scrivere un romanzo su un barbiere. Così realtà e finzione si mescolano, e mentre si avvicendano le celebrazioni pubbliche per l’anniversario dell’incidente, Simon continua la sua ricerca, forse la sola cosa che può salvarlo dall’indolenza. Con uno stile raffinato, scarno ed essenziale, dialoghi serrati e uno sguardo impietoso e lucido, Bakker racconta una storia sulla solitudine e i modi per fuggirne, sui legami famigliari, sui traumi collettivi e individuali.

Paese: Olanda

Collana: Gli Iperborei
Numero di collana: 387
ISBN: 9788870916
Altri titoli dello stesso autore Gerbrand Bakker

Gerbrand Bakker è nato nel 1962. Oggi è considerato uno dei più raffinati scrittori olandesi contemporanei, è tradotto in tutto il mondo e ha vinto numerosi premi tra cui l'International IMPAC Dublin Literary Award per il suo romanzo C’è silenzio lassù (Iperborea, 2010) e l’Independent Foreign Fiction Prize 2013 per il suo romanzo La deviazione (Einaudi, 2015).  

Scheda autore
Altri titoli della collana Gli Iperborei

Vuoi restare aggiornato sui progetti di Iperborea?