Titoli

Il pappagallo di Mahler



Il pappagallo di Mahler

Se “spiritualità, ironia e allegria” sono le caratteristiche che pongono scrittori come Selma Lagerlöf, Hamsun, Thomas Mann o Kafka, “dove più in alto la letteratura non può arrivare” – dice un personaggio del libro – Lindgren meriterebbe di essere aggiunto alla lista per la leggerezza con cui sa muoversi nelle sfere dell’arte e dello spirito, mescolando musica a filosofia, cucina a teologia, la minuta osservazione degli aspetti più triviali dell’esistenza alle fondamentali questioni umane. Accanto a Mahler che compone il suo Das Lied von der Erde copiando la malinconica melodia di un pappagallo, alla piccola Alma decisa a conquistare il suo posto nella storia della musica, a Thomas Mann celebrato con un grottesco funerale, al principe pittore Eugenio Bernadotte apprendista di un geniale paesaggista ambulante, alla moglie di Lot nel suo instabile sale, ruota una variopinta umanità di venditori di casalinghi, organisti ciechi, consiglieri di corte, anonimi artisti, colte etére, titanici contadini pronti a discutere dell’essere e dell’apparire, del bello e del sacro e a difendere con gesti estremi la loro unicità di esseri umani. Dalle capitali europee alla terra di nessuno al confine tra est e ovest, dalle scale che un vecchio sale come un moderno Sisifo al soffitto dove aleggia un bambino malato di tubercolosi trovando che la vita è meravigliosa, Lindgren costruisce la geografia del suo cosmo in cui tutto è plausibile, i fatti storici quanto i prodigi, la realtà quanto la finzione. Perché è questo il tema fondamentale in cui si ricompone il caleidoscopio di questi racconti: l’eterna contraddizione tra la multiforme varietà dell’esperienza nel suo inarrestabile fluire e la forzata immutabilità di ogni sua rappresentazione, quella artistica quanto quella che compie ogni coscienza individuale nel suo tentativo di definirla e darle un significato. Un paradossale mondo come volontà e rappresentazione, in cui accanto alla musica è l’arte del tombolo a superare i limiti della creazione umana, dando forma al suo anelito all’infinito.

Titolo originale: I Brokiga Blads vatten
Prima edizione: Ottobre 2002
pp. 214
Nazione: Svezia
Traduzione di: C. Giorgetti Cima
Introduzione di: Carmen Giorgetti Cima
Collana: Narrativa
Numero di collana: 109
ISBN: 9788870911091
Con il contributo di: Programma "Cultura" della Commissione europea
Prezzo di copertina: € 12,50
Contenuti extra
pdf  Scarica l'incipit in Pdf

Acquista:
LIBRO
EBOOK

Collana I Miniborei

Collana Luci

Prossime uscite

Eventi

Corsi di lingua

Con i corsi di lingue Iperborea continua la sua missione di avvicinamento e scambio tra la cultura scandinava e il nostro paese, iniziata nel 1987 con la ricerca, la traduzione e la pubblicazione delle maggiori opere letterarie classiche e contemporanee del Nord Europa in Italia. Dal 2011 infatti, inizialmente da sola e poi in collaborazione con l’Istituto Culturale Nordico di Anna Brännström, organizza a Milano corsi di lingue nordiche a vari livelli, per singoli e gruppi di tutte le età e per aziende, avvalendosi della collaborazione di insegnanti di lingua professionisti.

I corsi

I più venduti